Pasquale Caterisano Blog

Dico la mia spesso e volentieri

Month: dicembre 2006 (page 1 of 11)

Buon 2007

Eventi 2007

Saddam Hussein execution video

Attenzione: immagini recrudescenti. Parental control: explicit images
[googlevideo=http://video.google.com/googleplayer.swf?docId=-1734042717556560160&hl=it]

Botti di fine anno

Confronto prezzi 2001/2006: grazie Silvio!

 

 

confronto.png

Se quel tiranno diventa un martire


di GILLES KEPEL
L’ANNUNCIO dell’esecuzione imminente di Saddam Hussein ha dato luogo a un intrigo di dichiarazioni delle diverse fazioni irachene, ma anche negli Stati Uniti e su tutti i media. Annunciato come prossimo dagli uni, inappropriato dagli altri, nel momento nel quale 2,5 milioni di pellegrini si riuniscono alla Mecca e i musulmani di tutto il mondo celebrano la festa del sacrificio sgozzando un montone, la messa in atto della condanna è criticata in quasi tutte le capitali europee che si oppongono alla pena di morte.
Proprio quando il numero dei soldati americani morti in Iraq supera quello delle vittime dell’11 settembre, approssimandosi alle 3000 unità, e mentre gli iracheni muoiono a decine nei quotidiani attentati suicidi l’esecuzione di Saddam rischia di apparire come un atto politico uguale ad altri, e di perdere così il valore simbolico che dovrebbe invece avere, annacquandosi nella vicenda giornaliera del paese.
Continue reading

Interni Fiat Bravo

PORTFOLIO (clicca sulle immagini per ingrandirle) :

Irene Pivetti imita spudoratamente Milena Gabanelli di Report

Tristezza assoluta: Irene Pivetti, la nuova Gabanelli “taroccata” E’ identica nel look e nei modi, in quanto alle capacità ed appeal invece…
Non sempre le imitazioni funzionano: la risposta di Mediaset al personaggio di spessore che cavalca la protesta mette a disagio lo spettatore.

Alfa Romeo Kamal 2009

Si farà la crossover Alfa sviluppata sul bellissimo prototipo 2003 “Kamal”. Si chiamerà “CX Over” ed avrà motori 6 cilindri sia diesel che benzina. Debutterà il noto 3.0 V6 Biturbo Diesel da 250 cv costruito in collaborazione con la VM di Cento (FE). Trazione integrale con tre differenziali denominata “Q4″e cambi automatici Q-Tronic e Selespeed completano l’opera. Prezzi da 29.000 €
alfa_kamal_xxl.jpg

Parcheggi a pagamento: “GRATTINO” NESSUNA SANZIONE SENZA ESPOSIZIONE.

Recente sentenza del giudice di pace di Caserta evidenzia lacuna legislativa
“GRATTINO” NESSUNA SANZIONE SENZA ESPOSIZIONE.
Esporre o non esporre?Questo è il problema.
Quella che potrebbe sembrarvi una rivisitazione in chiave automobilistica dell’ ”Amleto” non è altro che la domanda spontanea che molti automobilisti si sono fatti o si stanno facendo quando, parcheggiata l’auto, si chiedono se devono esporre o meno il cosiddetto “Grattino” dietro il parabrezza della propria auto. La sentenza del giudice di pace di Caserta, secondo cui non può essere comminata nessuna sanzione amministrativa per la mancata esposizione del “Grattino” nei parcheggi a pagamento, in quanto nessuna norma del codice della strada lo prevede, da il via a dubbi e domande sul comportamento da tenere in simili casi. Che fare? Come comportarsi? Se l’esposizione del “Grattino” non è obbligatoria invece di limitarsi a non esporlo si può evitarne direttamente il pagamento?
E ancora, tutti i contrassegni di sosta a pagamento sono comparabili al “Grattino”?
Regna un’ po’ di comprensibile confusione nella testa degli automobilisti e del resto in qualche maniera ce lo potevamo aspettare da un ticket dal nome bizzarro che rievoca più il biglietto di una lotteria istantanea dei monopoli di stato che un’attestazione di pagamento per aree di parcheggio.
Un vecchio detto popolare dice che la speranza è l’ultima a morire. Anche gli utenti della strada, in attesa di ulteriori chiarimenti, hanno incominciato a sperare…sì, nella dea bendata!
U.V.

John Titor, l'uomo venuto dal futuro.

Il simbolo dell'unità dell'esercito cui appartiene John Titor. Le curve fanno evidentemente riferimento alla distorsione gravitazionale provocata dalla macchina del tempo.“Saluti. Sono un viaggiatore temporale proveniente dall’anno 2036. Sto tornando a casa dopo aver recuperato un computer IBM 5100 dal 1975.” Con queste parole, un uomo di nome John Titor si presentò in un forum Internet il giorno 2 novembre 2000. Ovviamente, nessuno, immediatamente, volle credergli, ritenendo le sue parole semplicemente i deliri di un pazzo. I post che John Titor inviò successivamente, però, le discussioni che sostenne, le risposte alle domande che gli furono poste, fecero cambiare idea a molti, i quali finirono per credere a quanto l’uomo affermava. La storia di John Titor, sedicente uomo del futuro, come spesso accade per argomenti come questi, affascina molto: sia perché fa un certo effetto parlare con qualcuno proveniente dal futuro di cose ancora da venire, sia perché le implicazioni scientifiche hanno un sapore quasi fantascientifico e fanno sognare.
Continue reading

Older posts