Pasquale Caterisano Blog

Dico la mia spesso e volentieri

Month: giugno 2007 (page 1 of 6)

Marco Travaglio: Non si butta via niente

Sconcertati dalle telefonate di alcuni politici con alcuni furbetti del quartierino, sperano che Veltroni riparta dalla questione morale. Cioè porti Enrico Berlinguer nel pantheon del Pd, attualmente popolato dalla buonanima di Craxi. Torino, la città scelta da Uòlter per l’annuncio della sua candidatura, potrebbe ispirarlo: la prima Tangentopoli dell’era moderna esplose proprio lì, grazie al sindaco comunista Diego Novelli. Nel 1983 un imprenditore gli confidò che alcuni assessori intascavano mazzette. Lui, anziché far finta di non sentire, lo accompagnò in Procura a sporgere denuncia. Così il vicesindaco socialista e alcuni assessori finirono in galera o sotto inchiesta. Il caso Zampini, dal nome del faccendiere che dirigeva il traffico della tangenti, segnò la fine della giunta rossa. Non perché qualcuno rubava, ma perché il sindaco aveva osato denunciare i ladri. Dunque era divenuto «inaffidabile». Craxi giurò di fargliela pagare e Giuliano Amato, inviato a commissariare il Garofano, lo rimproverò per non aver «risolto politicamente la faccenda». Oggi non c’è nemmeno bisogno di risolvere politicamente. Nel 1993, quand’era un semplice consigliere comunale, Lorenzo Cesa fu arrestato per le mazzette incassate per il ministro Prandini. Ne confessò una dozzina (il verbale iniziava così: «Intendo svuotare il sacco», manco fosse Pietro Gambadilegno).
Continue reading

Il solito Mastella bananas…

Quand’è che Mastella torna nel centrodestra che ce lo leviamo definitivamente dai coglioni?  và…cammina vaà!!
Mastella mette la mordacchia al giudice Tosti
Nel settembre del 2006 il giudice di Camerino Tosti Luigi ha chiesto al Ministro di Giustizia Mastella di rimuovere i crocifissi cattolici dalle aule giudiziarie preannunciando che, in caso contrario, si sarebbe rifiutato di presenziare al processo penale che sarebbe stato celebrato a suo carico a gennaio dinanzi ai giudici dell’Aquila. Nella lettera il dott. Tosti ha giustificato la sua richiesta col rispetto del principio costituzionale di laicità dello Stato italiano, così esprimendosi: “Ribadisco, poi, che nella mia qualità di imputato mi rifiuto di farmi processare da giudici partigiani che si identificano platealmente nei crocifissi cattolici appesi sopra la loro testa, e non nei simboli neutrali dell’unità nazionale che, guarda caso, sono accuratamente estromessi dalle aule giudiziarie italiane: tanto più in processi nei quali questi giudici di parte cattolica -che cioè accettano di far parte di un’Amministrazione connotata di cristianità- sono chiamati ad esprimere un giudizio di colpevolezza o di innocenza in relazione ad un mio comportamento che è diametralmente opposto, cioè di rifiuto radicale di giudicare in nome di quel “loro” idolo”.
Ebbene, questa frase ha mandato su tutte le furie il Ministro cattolico Mastella che, istigato dal collega On.le Francesco Storace, ha sfogato il suo livore con un’immediata azione disciplinare contro la toga anticrocifisso, incolpandola di “avere tenuto un comportamento non corretto nei confronti dei giudici del Tribunale di L’Aquila, esprimendosi in violazione dei criteri di equilibrio e misura”.
Continue reading

sigla cartoon Jeeg Robot

[youtube=http://it.youtube.com/watch?v=ZVSWkidu__0]

Come abbronzarsi senza rischi

Ognuno di noi ha alla nascita un suo capitale sole, un «tesoretto » protettivo scritto nei geni che consente alla pelle di abbronzarsi senza rischi né danni. Senza che le cellule subiscano mutazioni del Dna incompatibili con la loro salute. E, in tal caso, o si «suicidano » se va bene, o vengono eliminate dal sistema immunitario (la difesa dell’organismo) o si trasformano (se va male) in cellule tumorali. Ebbene questo «tesoretto » genetico, a causa dell’abbronzatura a tutti i costi e di radiazioni solari più «cattive» (perché non filtrate più dallo strato di ozono, leggi buco), oggi risulta già dimezzato all’età di 15-20 anni. E a 40 anni siamo praticamente «nudi» di fronte agli insulti solari. Un bambino che si arrossa troppo (la classica scottatura) i primi giorni di esposizione, che sia mare o montagna, spende parte dei suoi crediti protettivi verso un’invecchiamento precoce (rughe) o verso il rischio cancro. «I tumori della pelle sono i più diffusi, con 250.000 nuovi casi stimati all’anno in Italia. Le scottature aumentano il rischio del 50 per cento », dice Marcello Monti, responsabile della Dermatologia dell’Humanitas di Rozzano (Milano).

Prima regola, quindi, difendere il «tesoretto» e se possibile incrementarlo. Come? Con le creme solari (la serietà del produttore è fondamentale) e con l’alimentazione. In sintesi, la parola chiave è «prevenzione». A cominciare dai primi anni di vita. «Fino a pochi anni fa—continua Monti — si riteneva che bastasse evitare le ore centrali della giornata ed utilizzare una buona crema solare per evitare i danni del sole. Oggi si sa che l’importante non è il momento dell’esposizione ma il tempo di permanenza al sole. In particolare i bambini sotto i quattro anni devono essere protetti con cappello, occhiali e maglietta ». E attenzione agli occhiali da sole, perché anche il cristallino «invecchia» e va difeso dai nuovi raggi visibili che non sono più «filtrati» dalla stratosfera. Stessa regola per adulti e bambini. Ma mentre l’uso di creme protettive e doposole è in crescita (oltre 320 milioni di euro il giro d’affari nel 2006), sull’alimentazione e i probiotici (capsule con lattobacillus e yogurt agli anti-ossidanti per rafforzare e difendere la pelle sono le ultime novità) ancora c’è molto da fare. E stili di vita da cambiare. Deleterio pensare che l’abbronzatura tutto l’anno sia sinonimo di salute e di stato socio- economico elevato.

Continue reading

Ricetta: le caramelle Mou al latte (toffee)

Le caramelle Mou

Ingredienti: 250 gr di zucchero, 2,5 dl di panna da cucina (è più densa), 30 gr di burro, 60 gr di miele oppure di glucosio, mezzo baccello di vaniglia o alcune gocce di essenza.
* Preparate uno stampo o una pirofila di circa 20 cm di lato leggermente oleata . Mettete la panna, il burro, il miele e lo zucchero con la vaniglia tagliata in due per il lungo in un pentolino. Fate sciogliere il tutto a fuoco medio, mescolando senza però schizzare il liquido sui bordi del pentolino (dove potrebbe bruciare).
* Lasciate cuocere fino a raggiungere lo stadio detto “media bolla”. Se avete un termometro per caramello, dovete raggiungere i 120/122 gradi. Se non lo avete, procedete così: preparate una ciotolina con acqua e cubetti di ghiaccio. Tuffatevi alcune gocce di composto e radunatele fra le dita, sempre nell’acqua. Se riuscite a formare una piccola pallina, toglietela dall’acqua. Se diventa subito molle, è la “piccola bolla”. Se rimane morbida ma non molle, e’ lo stadio della “media bolla”. Se la pallina diventa dura e’ già lo stadio “grande bolla”. Se invece non siete riusciti a formare la pallina nell’acqua dovete proseguire la cottura.
* Quando il composto e’ pronto, toglietelo dal fuoco e versatelo subito nella pirofila.
* Lasciate raffreddare e indurire per due ore circa, a temperatura ambiente. Togliete dalla pirofila e tagliate a quadrati d 2 cm di lato, usando un coltello a lama lunga e sottile lievemente oleato o imburrato.
* Queste caramelle diventano collose se esposte all’aria: chiudetele in scatole di latta o vasetti ermetici, fra strati di carta da forno oppure imballatele una per una con carta trasparente o da forno.
* Si conservano per circa 2 settimane.

Fuori dal vaso!

Stavolta bienvù ha toppato.

BMW F 800RR

Motore Ferrari per la 159 GTA?

Un motore Ferrari V8 dovrebbe sostituire all’ultimo momento il pessimo V6 Twin Turbo della Holden (GM) la cui versione aspirata già delude i pochi possessori di Brera e 159 3.2 Jts e che nella versione turbo e compressa poco ha soddisfatto negli ultimi tests. Ne parla un sito australiano
159 gta
159 gta
Continue reading

Bmw serie 1 135i coupè

Bella merda!   maa…dove l’ho già vista???


Alfa Junior



lunghezza: ~ 4.0m
Tecnologie motori: Turbo MultiAir con gamma motori dai 95 ai 230 cv
Versione alte prestazioni GTA
cambi: 6 marce manuali e automatici
Tecnologie Premium: Diversi set up vettura
Tecnologia Handling: sospensioni attive

Older posts