Pasquale Caterisano Blog

Dico la mia spesso e volentieri

Month: marzo 2008 (page 1 of 4)

Intercettazioni: telefonata di Berlusconi a Dell'Utri.

Telefonata di Berlusconi a Marcello Dell’Utri intercettata dalla polizia. Tratto da: “Sua Maestà Silvio Berlusconi” (il documentario francese su Berlusconi)
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=ZqjAuF-eyxU]
Ecco la trascrizione:
Silvio:Pronto?
Marcello: Pronto.
Silvio: Marcello!
Marcello: Eccomi!
Silvio: Allora, è Vittorio Mangano.
Marcello: Eh!
Silvio: …che succede se ha messo la bomba.
Marcello: Non mi dire!
Silvio: Sì.
Marcello: E come si sa?
Silvio: E… da una serie di deduzioni, per il rispetto che si deve all’intelligenza.
Marcello: Ah, è fuori?
Silvio: Sì, è fuori [fuori dal carcere, in libertà].
Marcello: Ah, non lo sapevo neanche.
Silvio: Sì; questa cosa qui, da come l’ho vista fatta con un chilo di polvere nera, una cosa rozzissima, ma fatta con molto rispetto, quasi con affetto… è stata fatta soltanto verso il lato esterno. Secondo me, come un altro manderebbe una lettera o farebbe una telefonata, lui ha messo una bomba.
Marcello: Alla Mangano, sì sì.
Silvio: Un chilo di polvere nera, cioè proprio il minimo…
Marcello: Sì, sì, cioè proprio come dire mi faccio sentire, sono qui presente.
Silvio: Sì. Uno: “ma è arrivata una raccomandata, caro dottore?” Lui ha messo una bomba.
(risate)
Marcello: Lui non sa scrivere!
(risate)
Silvio: Su con la vita!
Silvio: (…) la verità ai carabinieri gli ho detto, (…) telefonata, io trenta milioni glieli davo. Scandalizzatissimi. “Come trenta milioni?! Come?! Lei non glieli deve dare, noi l’arrestiamo!” Gli dico: “Ma nooo, su’, per trenta milioni!” Poi mi hanno circondato la villa, no? (…) sera siamo usciti, io ([e fedele?]) dalla macchina, paurosissimi (…)
Marcello: Ormai non sei uscito più.
Silvio: Poi casomai vediamo.
Marcello: Va be’, sentiremo

Marco Travaglio: l'ometto della Provvidenza


L’ometto della Provvidenza
di Marco Travaglio

Il problema è serissimo, anche se tutti lo prendono sottogamba: cosa disse
esattamente la buonanima di don Giussani a proposito del Cavaliere che
scendeva in campo? Secondo il Cavaliere medesimo, che però – tanto per
cambiare – è l’interessato, disse «uomo della Provvidenza». Esattamente come
disse il cardinal Gasparri di Mussolini dopo i Patti Lateranensi. Purtroppo
però fioccano le smentite. Impossibile avere la versione di Giussani, morto
nel 2005.
E fu proprio pochi minuti dopo la notizia che era spirato che Silvio
Berlusconi si ricordò all’improvviso la presunta frase: «Mi ripeteva sempre
di considerarmi l’uomo della Provvidenza per l’Italia». Più che una frase,
un ritornello: appena lo vedeva, con capelli o senza, con bandana o senza,
il sant’uomo esclamava: «Tel chi l’om de la Pruvidensa!».
La circostanza è tornata alla memoria all’ex premier il 25 agosto, al
Meeting di Rimini. Il tempo di mostrare la prodigiosa ricrescita pilifera
sul retro della capa, con un gesto degno di Celentano in «Juppi-Du», poi ha
concesso il bis: «Don Giussani mi disse: “Il destino ti ha fatto diventare l’uomo
della Provvidenza”. Ebbe una parte importante nella mia decisione di
scendere in campo. Da allora cercai di averlo sempre vicino: mi diede un
aiuto importante nella scelta di lasciare tutto ciò che mi piaceva per
dedicarmi a qualcosa di completamente diverso come la difesa della libertà».
Continue reading

Armadio delle libertà


Aiutateci a creare uno stile che possa supportare le nuove sfide, politiche ed ideologiche, del nostro Leader per un nuovo Miracolo Italiano !

FORZA ITALIA, DIPARTIMENTO FASHION e STYLING.

Tutti i processi di Berlusconi

PROCESSI DI BERLUSCONI:
SPERGIURO
FALSA deposizione sulla loggia P2
La Corte di Appello di Venezia, nel 1990, dichiara Berlusconi
colpevole di aver giurato il falso davanti al tribunale di Verona a proposito della sua iscrizione alla P2,ma il reato è coperto dall’amnistia del 1989.
CORRUZIONE
Tangenti alla Guardia di Finanza
1° grado: condanna a DUE ANNI E NOVE MESI DI CARCERE per tutte e quattro le tangenti contestate (niente attenuanti generiche)
2° grado: prescrizione per tre tangenti grazie alle attenuanti generiche e assoluzione con formula dubitativa (comma 2° art. 530 c.p.p.) per la quarta.
Cassazione: assoluzione con motivazione di “insufficienza probatoria”.
Spacciata poi dai TG dell’imputato per assoluzione per non aver commesso il fatto! Confermata la condanna al generale Cerciello e a tutti i dirigenti Fininvest.
TANGENTI
All Iberian -1 (finanziamento illecito dei partiti)
1° grado: condanna a DUE ANNI E QUTTRO MESI DI CARCERE per i 21 miliardi versati estero su estero al pregiudicato compare Bettino Craxi
2° grado: prescrizione del reato con pagamento delle spese processuali Cassazione: prescrizione del reato
FALSO
All Iberian -2 (falso in bilancio)
Processo sospeso in attesa della decisione della Consulta e dell’Alta Corte di Giustizia europea per eccezione di incostituzionalità sulla legge-vergogna che l’imputato s’è fatto per dimezzare i termini di prescrizione del proprio reato.
Continue reading

Perchè molti italiani fanno eco alle cazzate che dice Berlusconi


Di: €RNESTO (it.politica)
Gli italiani ignoranti fanno eco alle cazzate dell’imbonitore mafioso Berlusconi.
Non capiscono nulla di politica monetaria.
Nulla sanno dello SME, dei cambi, della svalutazione della liretta del 1992, degli automatismo che hanno protato al cambio lira/euro e sopratutto non capisconi i miseri che l’inyteresse dell’Italia era OVVIAMENTE quello di svalutare il più possibile e di avere un cambio euro/lira sopra le DUEMILA LIRE. Purtroppo i mercati monetari e i nostri partmner europei decisero, al rientro della liretta nell SME che non potevamo svalutare di più che 925 lirette per 1 marco tedesco.
PRODI ovviamente non c’entra un fico secco in questi mercati monetari, per avere un cambio come dice il mafioso di Arcore (impossibile perchè esistono dei MERCATI MONETARI!!!!) saremmo dovuti rientrare nello SME a 625 lirette contro un marco tedesco, PROVOCANDO IL DECESSO IMMEDIATO DI TUTTA LA NOSTRA INDUSTRIA!!!!
Continue reading

Di Pietro Collage 2

[youtube=http://it.youtube.com/watch?v=CJ5NSTr7q24]

La faccia come il culo; Bellachioma: «Ho lasciato un'eredità coi fiocchi»

Berlusconi sul calo record del deficit: «L’economia è in ripresa dal 2005 e i conti sono in ordine». «L’Unione chieda scusa» Bisogna dire grazie al governo precedente, sostiene l’ex premier Berlusconi che rivendica i meriti per la riduzione del fabbisogno dello Stato sceso da 60 miliardi a 35. «Il mio governo ha lasciato un’eredità coi fiocchi all’Italia e agli italiani: l’economia è in ripresa dal 2005 e i conti pubblici sono in ordine, come dimostra il dimezzamento del fabbisogno statale registrato dal Tesoro sul 2006» dice Berlusconi in una lunghissima e dettagliata nota.
Gli fa eco il ministro dell’economia (il mio) Prof. Tommaso Padoa Schioppa: «Abbiamo ereditato una procedura per deficit eccessivo con la Comunità Europea, un abbassamento del rating da parte di due agenzie internazionali, un debito pubblico che aveva ricominciato a crescere. Questa è la situazione da cui siamo partiti e credo che ci vorranno ancora alcuni anni per poter dire che il risanamento dei conti pubblici è cosa compiuta».
Per corretteza e per avere dei dati ufficiali e non le solite sparate del capocomico pinocchio forzidiota, posto alcuni links qui sotto, sui quali vorrete clickare per rendervi conto da soli come stanno in effetti le cose:
Link 1
Link 2
Link 3

Il PRI di Ravenna: "No al Popolo della Libertà"

Si è svolta giovedì 20 marzo presso la Sezione IX Febbraio di Gambellara, l’assemblea dei rappresentanti delle Sezioni del PRI della Provincia di Ravenna. Alla manifestazione hanno partecipato circa cento amici in rappresentanza degli oltre cinquanta circoli repubblicani; dopo la relazione introduttiva del Segretario Provinciale Fabio Bocchini, si è sviluppato un dibattito che ha visto numerosi interventi, fra cui quello della Federazione Giovanile Repubblicana; le conclusioni sono state tratte dal Segretario dell’Unione Comunale, Paolo Gambi. Al termine della discussione sono stati presentati due documenti: quello approvato dalle Direzioni Comunale e Provinciale e uno presentato dall’amico Cimatti che invita all’astensionismo motivato in contrapposizione alle attuali forze politiche.

Google crea il "Super Wi-Fi" con le onde radio analogiche

Google all’assalto dei ‘white space’ per creare la banda larghissima Il colosso di internet chiede lo spazio bianco tra canali analogici. Già battezzato ‘WiFi 2.0’ Permetterà di trasmettere dati a miliardi di bit al secondo invece che milioni come ora WASHINGTON – Verizon e At&T hanno dominato le aste Usa sulle frequenze lasciate libere dalla tv nel passaggio dall’analogico al digitale. Anche Google ha partecipato alle aste ma non ha preso nessuna licenza. In compenso è riuscita ad ottenere una importante vittoria, convincendo la Federal Comunications Commision (FCC) ad inserire una clausola nel bando che obbliga gli assegnatari ad avviare delle piattaforme aperte, consentendo così l’utilizzo di qualsiasi terminale. “Google non voleva acquistare lo spettro. Quello che ha ottenuto è più economico e ugualmente utile. Si è trattato di una strategia molto efficace”, ha affermato un analista. L’asta statunitense per aggiudicare lo spettro a 700 MHz, lasciata libera dalla tv nel passaggio da digitale ad analogico, era iniziata il 24 febbraio scorso con 266 partecipanti.
Continue reading

Evidenti risultati del berlusconismo

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=j1LI9famEYQ]

Older posts