Pasquale Caterisano Blog

Dico la mia spesso e volentieri

Month: febbraio 2012

My 2 cents: il MoVimento 5 Stelle ed i NO-TAV dopo i recenti fatti dell'ultimo mese.

Riassumo subito e sinteticamente il mio parere da MoVimentista a 5 stelle: SI al movimento NO TAV dei valligiani contadini, NO agli infiltrati casinisti dei centri sociali di estrema sinistra.

Mi è spiaciuto davvero per quel ragazzo, Luca Abbà; quelli sono gesti che non dovrebbero accadere, ma accadono perchè la situazione è al limite, ce ne saranno altri purtroppo. Meno male che l’attivista vestito da black block e col pugno sinistro alzato, non c’ha lasciato le penne (cosa immagino che sarebbe stata graditissima ai leader dell’estrema sinistra) provo pena per lui, ma ciò non mi impedisce di ragionare sull’episodio specifico. La colpa è solo sua, a mio parere, al di la della retorica e del finto perbenismo d’accatto.
Nel nobilissimo movimento NO-TAV composto da brava gente, da contadini e persone normali, purtroppo ci sono gli infiltrati pure la, i soliti, quelli a cui piace fare casino sempre, “senza se e senza ma” quelli amici di Ferrero, Bertinotti e Diliberto,  però ultimamente  i valsusini non hanno fatto nulla per isolare i facinorosi. Il grosso di quegli infiltrati sono dei centri sociali di estrema sinistra il cui unico fine è sfogare la propria rabbia con la violenza. Abbà ha dato una buona scusa a questi.  Ad esempio, il grosso degli arrestati di un mese fa, erano dei centri sociali estremisti, alcuni addirittura inneggianti ai terroristi dell’ETA ed altri brigatisti a loro volta. Questi i fatti accertati,  nulla di nuovo.
E veniamo a noi, al MoVimento 5 stelle; senza tanti giri di parole, penso che Grillo sbaglia a fomentare ed appoggiare sempre e comunque questa situazione, perchè c’è da prendere atto che ormai il movimento no tav è in mano agli estremisti di sinistra, altro che contadini e valligiani.
Personalmente sono da sempre contro la TAV per motivi strettamente economici e non per ideali di lotta di classe al sistema, cosa nella quale non mi riconosco.  Ormai la battaglia politica sulla TAV è vinta dai centri sociali e dall’estrema sinistra, per cui, basta gareggiare con questi caro Beppe, il rischio è venire accomunati con loro e difatti guardate la copertina di Libero di oggi.
L’intento è quello, stiamo dando sponda ai nostri avversari per attaccarci su un terreno minato che non controlliamo più. A perderci saremmo solo noi, mica Ferrero e Bertinotti. Dopo aver rischiato (grosso) ad Arcore nel 2010, ancor di più a Roma con gli indignados nel settembre 2011, ora ce la stiamo giocando forte con questi. Strategicamente l’appoggio continuo ed incondizionato a tutti i costi non paga, va bene tutto, l’idea di fondo, la nobiltà degli intenti nella quale mi ci ritrovo, ma bisognerebbe fare un’analisi più approfondita della questione da oggi in poi, vista la situazione che è ormai sfuggita di mano a molti: qui ci scappa il morto e poi cosa facciamo? ce lo contenderemo con Ferrero e Diliberto? NO, io non ci sto all’estremizzazione della questione NO TAV, ormai strumentalizzata ad arte da una parte politica alla quale difatto noi NON apparteniamo come MoVimento.
Ripeto massima solidarietà ai valligiani, NO ai facinorosi con passamontagna nero e col pugno sinistro alzato inneggianti all’ETA.
Pasquale Caterisano

OBBLIGO ISCRIZIONE CERTIFICATA AL MOVIMENTO 5 STELLE PER I CANDIDATI ALLE ELEZIONI

OBBLIGO ISCRIZIONE CERTIFICATA AL MOVIMENTO PER I CANDIDATI

Per ricevere la certificazione della lista, ad oggi, non si controlla l’iscrizione certificata al MoVimento, cosa secondo me gravissima perchè così facendo vi è uno strumento di controllo in meno contro i furbi egli infiltrati.

 Stessa cosa per moltissimi cialtroni che hanno “comprato” i meetup e si credono segretari di partito.

Ad oggi i requisiti sono i seguenti:

1. Requisiti

– All’atto della loro candidatura e nel corso dell’intero mandato elettorale, ogni candidato non dovrà essere iscritto ad alcun partito o movimento politico.

– Ogni candidato non dovrà avere riportato sentenze di condanna in sede penale, anche non definitive.

– Ogni candidato non dovrà avere assolto in precedenza più di un mandato elettorale, a livello centrale o locale, a prescindere dalla circoscrizione nella quale presenta la propria candidatura.

– Ogni candidato dovrà risiedere nella circoscrizione del Comune per il quale intende avanzare la propria candidatura. Per le elezioni comunali dei capoluoghi di provincia, i candidati potranno risiedere in uno dei comuni appartenenti a quella provincia.

———————————————————————————

Non vedo nulla di male ad inserire anche l’obbligo di iscrizione al MoVimento, ripeto nulla di male ne di particolarmente oneroso per nessuno.

Così si riducono di gran lunga anche i controlli incrociati contro furbi, infiltrati e mercenari.

Qualcuno lo ha già inserito come “conditio sine qua non”, tipo Monza:

http://files.meetup.com/223002/Primarie_Monza5StelleDefinitivo.pdf

Sarebbe bene che questa cosa divenisse istituzionale.

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/02/obbligo-iscrizione-certificata-al-movimento-per-i-candidati.html

Pasquale_ Caterisano Commentatore certificato 23.02.12 11:12|

"Tutti froci col culo della Grecia", ovvero le banalità qualunquiste degli "indignati" per la situazione greca.

In queste ore è tutta una gara ad indignarsi per i provvedimenti ed i tagli che hanno colpito i greci, ma non tutti sanno che la Grecia ci ha messo del suo per ridursi in questo stato, la colpa non è di nessun altro che loro.

Ecco cos’è la Grecia:
– falso in bilancio per entrare nell’euro,
– falso in bilancio per mantenere i parametri di stabilità
– 10% della popolazione è un impiegato statale (spesa pubblica fuori controllo) contro una media del 3/5% degli altri paesi europei.
– sussidi di disoccupazione a iosa per tutti.
– evasione fiscale più alta d’Europa, stimata al 25% del Pil.
– corruzione più alta d’europa ed una delle più alte del mondo
– debito pubblico: 140% del Pil
– rapporto Defici-Pil: 13.6%
– pensionati baby come se piovesse, con leggi ancora in vigore per andare in pensione a 53 anni.
– 240 miliardi di aiuti UE in meno di un anno (il PIL totale della recia + di 250 miliardi l’anno)
ed infine lo sanno questi “indignati” un tanto al chilo quanto vale un bond greco ad un anno? so che non lo sanno e pertanto glielo lo dico io. Vale il 100%, ovvero tu compri un bot greco e fra un anno ti danno il doppio. Impossibile.
Prego, che si accomodassero questi indignati, che comprassero loro il debito greco.

"Debunking Teglio"

“Debunking Teglio: questa è l’incredibile chiave col quale il mio blog viene cercato e trovato in questi giorni dai motori di ricerca.
Me ne sono accorto controllando le statistiche nella sezione “top posts” e “termini ricercati nei motori” che presentavano un picco di visite per il mio articolo sui misteri di Teglio.
Evidentemente a molte persone iniziano ad interessare quelle che sono le indagini su palazzo Besta fatte da Riccardo Magnani nonostante i moltissimi tentativi di debunking e discredito professate dai soliti noti dogmatici cattolici, genuflessi al vaticano.
(Clicca quì per una visita virtuale a Palazzo Besta)

La Rivoluzione è a 5 stelle

Ecco cos’è il MoVimento 5 Stelle
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=TiRs6UXx3QM]