Pasquale Caterisano Blog

Dico la mia spesso e volentieri

Month: settembre 2013

Pane al farro, farina integrale e crusca di frumento

I 5 STELLE HANNO PERSO L'APRISCATOLE (Andrea Scanzi)

D’ACCORDISSIMO CON ANDREA SCANZI

DIMISSIONI IN MASSA DAL PARLAMENTO dei nostri deputati e senatori.

“Al voto subito”…”il parlamento non serve a nulla” ecc. ecc. ma perchè invece di scrivere e dire frasi demagogiche, il M5S non passa ai fatti compiuti per davvero?
Propongo le DIMISSIONI IN MASSA DAL PARLAMENTO dei nostri deputati e senatori.Questa si che sarebbe unazione politica disarmante e schoccante, mai avvenuta prima.
Ne parlerebbe tutto il mondo ed avremo avuto il merito di dare vera coerenza alla nostra azione riprendendoci in toto i voti persi.
Le elezioni sono comunque vicine primavera 2014 una cosa del genere ci darebbe una vera chance di vincerle.
P. Caterisano
www.liberal5stelle.it
 
 
via DIMISSIONI IN MASSA DAL PARLAMENTO dei nostri deputati e senatori. – Forum.

I "contractors" americani dietro gli attacchi chimici a Damasco?


Mentre il presidente americano Obama cerca di ottenere un voto dal Congresso che giustifichi politicamente dinanzi al popolo americano ed all’opinione pubblica mondiale l’azione militare contro la Siria, spunta un’ennesima “soffiata” in rete che, se confermata, aprirebbe scenari davvero singolari su chi potrebbe avere utilizzato armi chimiche lo scorso 21 agosto in Siria.
Tutto parte da una serie di e-mail che un hacker avrebbe intercettato e rese pubbliche on-line, secondo la nuova moda resa celebre da Wikileaks. Si tratta dello scambio di comunicazioni fra un ex-ufficiale americano, il col. Anthony J. MacDonald, da pochissime settimane ritiratosi dal servizio attivo, ed un funzionario civile del Ministero della Difesa statunitense.
Proprio nelle ore immediatamente successive al tragico affaire che in Siria ha portato alla morte di molti civili innocenti, il funzionario Usa, Eugene Furst, il 22 agosto scorso si congratula con il colonnello del suo “più recente successo”, allegando per l’appunto il link all’articolo del Washington Post del 21 agosto che dà notizia appunto del terribile episodio che rischia oggi di provocare una nuova guerra in Medio Oriente.
Un’altro scambio di e-mail, forse ancora più inquietante, è poi quello tra la moglie del colonnello Usa, Jennifer, ed un’amica, Mary Shapiro, alla cui preoccupazione per quanto accaduto in Siria, la sig.ra MacDonald risponde così:
“Ciao Mary,
ho visto e mi sono spaventata molto. Ma Tony mi ha rassicurato. Mi ha detto che i ragazzi non sono stati colpiti, è stato fatto per le telecamere. Quindi non ti preoccupare, mia cara”.
Continue reading

Pavidità ed errori nel M5S

Italy: Send in the Clowns, after Andre Derain
Gli ipotetici 15 senatori ed altrettanti se non di piu “onorevoli” del MoVimento 5 Stelle che appoggiassero un eventuale “Letta bis”, farebbero il più grosso dei loro errori.
Avrebbero dovuto palesarsi ben prima, in maniera chiara nel rivelare le loro posizioni politiche, di occasioni ne hanno avute e non poche nel dibattito sia pubblico che con Grillo personalmente. In molti invece hanno messo in mostra la loro pavidità di veri e propri miracolati, che non hanno saputo dissentire dai diktat del capo assoluto per non attirarsi i suoi strali. A questo punto meritano molta più considerazione i cosidetti ” fuoriusciti” per coerenza ed onestà intellettuale.

L’appoggio ad un “Letta bis” sarebbe il modo peggiore per dimostrare il proprio dissenso e darebbe modo ai tanti tifosi da bar col sangue agli occhi “senza se e senza ma”, di continuare a dare forza alle teorie di un solo uomo al comando, che decide motu proprio e senza sentire il parere di nessuno, altro che la tanto vituperata “democrazia dal basso” o condivisa.
Questi “senatori” ed “onorevoli” farebbero solo e soltanto il loro interesse e non già quello del MoVimento 5 Stelle. Il mio consiglio è: rimanete coerenti e lottate da dentro per la democrazia ed il pluralismo (ad oggi inesistente per qual che riguarda la linea politica generale) nel M5S.
Pasquale Caterisano