Pasquale Caterisano Blog

Dico la mia spesso e volentieri

Month: gennaio 2014

Corrado Augias vs. M5S – Le invasioni barbariche La7 – 31 gennaio 2014


 

EPIC FAIL; riVoluzione, M5S, la stai facendo male


Inutile dire che il grosso dei quasi nove milioni di elettori che aspettavano dal movimento 5 stelle un cambiamento vero, sono di certo rimasti delusi dalle pochezze dei grillini in parlamento.
Incapaci di un minimo senso della realtà, i miracolati del grillo, sono rimasti prigionieri dei loro no a tutti ed a tutto, alla stregua di un Bertinotti o di un Pecoraro Scanio qualsiasi, perdendo tutti i possibili treni atti a dare una mano per far uscire il paese dalla melma in cui è caduto per colpa di 20 anni di consociativismo degenere.
In questi mesi abbiamo assistito a performance di ogni genere che hanno superato di gran lunga il limite del ridicolo e spesso anche del patetico. L’azione politica del M5S è risultata un povero coacervo di demagogia e populismo della peggior specie.
Sempre in contraddizione con loro stessi, sono arrivati al limite in questi giorni, con le elucubrazioni mentali del parlamentare egiziano con le sopracciglia rifatte e del “boia chi molla”, slogan fascista, da parte di uno che precedentemente era noto alle cronache per aver fatto un “Dj Set” alla camera dei deputati.
Inutile ricordare le precedenti performance in merito a sirene, microchip, complotti e scemenze varie da parte dei miracolati a 5 stelle, così come quelle dei loro caporali da guardia Messora ecc. che ne pilotano l’azione per conto di Casaleggio e Grillo.
Chiedo agli attivisti pentastellati che ancora ragionano, di farsi un esame di coscienza e pensare che il tollerare ed il giustificare certi comportamenti come gli ultimissimi di Sorial e Tofalo, furono lo stesso percorso che portò all’aberrazione del periodo nazi-fascista. Tollerare toni sempre più alti e beceri, e giustificare l’ingiustificabile, così iniziarono sia il fascismo che il nazismo che presero il potere a furor di popolo.
Faccio appello ai cosidetti “dissidenti” parlamentari; sembra siano una trentina circa, di muoversi ad uscire, perchè stanno indirettamente avallando tutto ciò. Loro sanno che non hanno la benchè minima possibilità di incidere per cambiare le cose in quel gruppo, perchè nel M5S non vi è democrazia ma decidono tutto Grillo e Casaleggio. Quindi la giustificazione del rimanere per tentare di cambiare dall’interno non vale e non è mai valsa, era e rimane una scusante bella e buona.
Voi che avete a cuore la democrazia, la tolleranza ed il rispetto, convinti di una necessaria fase di riforme, sappiate che queste si devono fare in democrazia e col consenso dell’elettorato. Elettorato che ad oggi ha voltato le spalle a Beppe proprio per certi atteggiamenti già visti in passato e dei quali si è tutti un bel po stufi.
Questa legislatura sta per finire e voi siete ancora sodali di Sorial e Tofalo, come di Bernini e Sibilia. Quand’è che ve ne renderete conto?
Pasquale Caterisano

Sentenza della Corte di Cassazione n. 350 del 2013 su anatocismo ed usura nei contratti di mutuo, leasing, finanziamento, fido in conto corrente, carte di credito revolving

La Sentenza della Corte di Cassazione n. 350 del 2013 sta creando una vera e propria rivoluzione nei rapporti fra sistema bancario e cittadini  a favore di questi ultimi. Oggi è possibile recuperare gli interessi pagati su diversi prodotti di credito che utilizziamo abitualmente come mutui, fidi di conto corrente, leasing, carta di credito revolving, finanziamenti, prestiti.
La sentenza della Corte di Cassazione n. 350 del 2013 ha chiarito definitivamente che, ai fini dell’applicazione dell’art. 644 del codice penale e dell’art. 1815, secondo comma, del codice civile, si intendono usurari gli interessi che superano il limite stabilito dalla legge nel momento in cui essi sono PROMESSI o comunque CONVENUTI con la conseguenza che la sentenza della Corte di Cassazione n. 350/2013 permette il recupero integrale degli interessi pagati sui mutui, quando tassi superano la soglia di usura nonché il blocco delle procedure giudiziali.  Si considera la nullità della clausola contrattuale. Recita infatti l’articolo 1815 sugli interessi “Salvo diversa volontà delle parti, il mutuario deve corrispondere gli interessi al mutuante. Per la determinazione degli interessi si osservano le disposizioni dell’articolo 1284. Se sono convenuti interessi usurari, la clausola è nulla e non sono dovuti interessi”.
La medesima sentenza ha altresì provveduto a specificare che si intendono usurari gli interessi che superano il limite stabilito dalla legge, a qualunque titolo convenuti, e quindi anche a titolo di interessi moratori.
Pertanto per verificare se il tasso praticato dalla banca sul mutuo è usurario, si devono CONTEGGIARE anche gli INTERESSI DI MORA.
Dopo un corso di aggiornamento, nella mia qualità di consulente di credito, mi occupo anche di queste problematiche e pertanto se voleste saperne di più, non esitate a scrivermi per chiedermi qualsiasi cosa in merito a queste delicate questioni relative all’usura ed all’anatocismo nei contratti bancari che avete stipulato.
Questa è la mia email: pasquale@caterisano.net
VIDEO: “Le Iene” Italia1 sull’usura e evidenze delle restituzioni degli interessi.
Scambio casa vacanza

Siamo su Marte, oppure siamo a Pompei? | Mistero Bufo

Da Rocknest, il rover Nasa Curiosity ha eseguito una serie di foto panoramiche di Marte che opportunamente assemblate hanno permesso di ottenere una successiva panoramica a 360° con una definizione di un miliardo di pixel. L’immagine navigabile si trova a questo indirizzo. Vi propongo alcune immagini che ho ritagliato dal mosaico sulle quali ritengo sia obbligatoria una riflessione. La più appariscente è quella di un essere umano – avete capito bene, un essere umano, homo sapiens sapiens – che giace prono. La posa del corpo è caratteristica di una persona che nell’imminenza della morte cerca istintivamente di proteggere il capo con le braccia. Ho accostato alla foto quelle di due calchi in gesso provenienti da Pompei che ci restituiscono la vivida corporeità di due vittime dell’eruzione del Vesuvio nello spasimo della morte. Come potete constatare voi stessi, non si notano differenze sostanziali. Che dire?…
Continue reading

Co working a Como, come affittare una scrivania ed iniziare a lavorare senza grossi costi iniziali di ufficio, adsl, luce, riscaldamento ecc..

Il co working è di moda e permette ai giovani imprenditori di startup di avere costi iniziali molto bassi.

A Como c’è la cooperativa AREA che affitta in ufficio in condivisione, scrivania completa di tutti i costi iniziali, con anche adsl ed uso sala riunioni comune. 

Un’ottima iniziativa che mi sento di condividere per farla conoscere a tutti coloro che in piena crisi vogliono intraprendere una nuova attività tenendo bassi i costi.

 

La miopia della visione politica del M5S

Ieri ho letto un sacco di acide insinuazioni ed interpretazioni al limite del ridicolo da parte di Grillo ed i suoi parlamentari sull’accordo tra Renzi e Berlusconi.
Vorrei ricordare a costoro, che il M5S avrebbe potuto agire come attore principale per le riforme necessarie al paese, invece ha deciso di andare al bluff, resuscitando così Berlusconi e fregandosene di gran parte dell’elettorato, dando credito a qualche migliaio di attivisti mediocri per tentare l’utopia del 51% nata dalla follia del pensiero assurdo di grillo e Casaleggio.
L’accordo di oggi fra Renzi e Silvio è anche il frutto della completa miopia politica del M5S.
Il M5S, ha la colpa di aver bruciato un’occasione unica, storica ed _irripetibile_  di dare una svolta a questo paese.
A Grillo bisogna dare atto di aver spaventato il sistema, che poi vista la sua incipienza e dilettantismo, si è organizzato per disinnescarlo.
Altra cosa storica è stata l’aver portato in parlamento 160 miracolati ed altrettanti subordinati a loro simili, fra cui complottisti e camionisti vari. Cosa mai successa nella storia della Repubblica. Barnum in massa nelle istituzioni. Sirene e microchip ne sono stati la naturale conseguenza. Almeno ci siamo fatti quattro risate.
Potevate incidere nelle riforme e terminare politicamente Berlusconi. Era questo il motivo per cui tantissimi vi avevano votato. Avete consegnato il paese in mano a Renzi. Ora per favore, non lamentatevi e non tentate di addebitare ad altri i vostri errori. Prendetevi almeno questa responsabilità e smettete di rendervi ridicoli agli occhi di tre quarti del paese.