Il Sole allo zenith ha voluto dare il meglio di se in questo periodo solstiziale.
Quest’anno poi i solstizi sono stati ben due perchè il sole era anche completamente allineato in posizione dritta rispetto al centro della galassia, un’avvenimento che ricorre ogni 260 mila anni.
Il Sole protagonista in questo periodo da sempre, quando la luce rischiara le tenebre dell’inverno, i giorni iniziano ad essere più lunghi rispetto alle notti; ricorrenza celebrata da sempre da tutti i popoli di questo pianeta e che negli ultimi 2000 anni è stata fatta oggetto di furto da parte dei cristiani e dei cattolici imponendo i propri dogmi a molti.
Il 25 dicembre la Festa del Sole, festa della sconfitta delle tenebre, l’inizio della luce e non la nascita di un ipotetico salvatore del nulla.
Pasquale Caterisano.