Sono passati 5 mesi, caro Matteo Renzi,

  • quand’è che tagli gli sprechi delle caste e delle corporazioni?
  • quand’è che tagli la spesa pubblica cialtrona di 250 mila dirigenti statali che continuano a spendere come se nulla fosse?
  • quand’è che regolamenti gli acquisti della PA?
  • quand’è che blocchi le assunzioni di dipendenti pubblici a sbafo?

Ci sono 300 miliardi di sprechi da tagliare e tu ci continui a propinare favole esattamente come Enrico Letta.
Matteo, anche per te il tempo sta per scadere, il bluff degli 80 euro è servito a farti vincere le europee ma la gente dimentica in fretta e più che altro continua a soffrire.
Se continui così, non sarai altro che un Monti od un Letta qualunque, anzi ben peggio di loro, sarai ricordato come uno dei bluff politici più grandi della storia del nostro paese.
Il tempo passa e tu continui con i proclami e le promesse.
Stiamo aspettando tutti un tuo segno in tal senso, invece la tua priorità è blindare te stesso a Palazzo Chigi. Bravissimo a fare bei discorsi e promesse da wannabe con slides annesse, concretamente finora non hai combinato un bel nulla.
Tic tac, tic tac, caro Silvio 2.0 il tempo sta per scadere anche per te.
 Pasquale Caterisano.