Pasquale Caterisano Blog

Dico la mia spesso e volentieri

Tag: facebook

18 consigli utili per vendere assicurazioni sui social media

Articolo tradotto in italiano dal blog di John F. Carrol
Avete mai sentito parlare di “fattore magico” per le pagine commerciali di facebook?
I guru dei social media adorano parlarne.
Dicono che i tuoi post su Facebook dovrebbero essere all’80% di contenuto interessante e il 20% roba di vendita.
O era 90-10? Forse 75-25?
L’ho dimenticato.
Comunque, non entro nel merito perchè penso mandi il messaggio sbagliato.
Soprattutto agli agenti assicurativi!
Il concetto di “fattore” racconta agli imprenditori che è astuto spingere un messaggio di vendita da quattro soldi giù per la gola dei loro fan su Facebook fintanto che lo fanno solo il 17,3% delle volte.
Non è così.
Continue reading

Facebook e l'interazione con i VIP

Very Important Person Protection Unit

Breve considerazione. I social network fanno si che ognuno possa interagire con persone famose e molto conosciute, i cosidetti VIP.
Per quel che riguarda la mia piccola esperienza (non sempre cercata o voluta) ho notato che molti di questi, nonostante si siano adeguati alle nuove tecnologie, non amano venir contraddetti e come degli pseudo depositari di verità assolute amano sentirsi adulati anziche no.
Appena si dissente da loro parei o dalle loro prese di posizione, si viene attaccati dallo sciame dei loro fan (come le api operaie attaccano l’intruso per difendere l’ape regina). Ogni tanto invece il VIP  tenta personalmente una sorta di avvicinamento o contraddittorio, ma spesso cade nell’errore di voler apparire simpatico o superiore.
Ho avuto contraddittori con il “Ministro” Rotondi (che alla fine per tentare di convincermi mi ha pure invitato a cena), con Alessandro Gilioli di Repubblica/Micromega, con Oscar Giannino, con Pino Scaccia, con Adinolfi ed altri giornalisti meno conosciuti, ma comunque molto quotati, con parlamentari di vario genere e con personaggini televisivi che tentavano anche loro di fare del proselitismo gratuito. Tutti bacchettati nel merito di questioni politiche e sociali. Alucni si sono incazzati, altri invece mi hanno scritto pure in privato.
Facebook fa anche questo, online siamo tutti uguali, ma sul serio.
Anzi…

SI TORNA AL MEDIOEVO…NON POSSIAMO ACCETTARLO!

CHE COSE LA VIVISEZIONE
di Angela Pignotti

100% animalisti
CHE COS’E’ LA VIVISEZIONE
http://laverabestia.org/play.php?vid=159
(n.d.r.) In relazione alla tematica trattata molti video potrebbero contenere immagini forti o scene cruente che potrebbero turbare la serenità in soggetti emotivi. Se ne sconsiglia la visione degli stessi a minori e persone particolarmente sensibili
Cosa è la vivisezione? – Da “La Pelle” di Curzio Malaparte
http://www.facebook.com/note.php?note_id=146371322067618&id=100000814762824&ref=mf
Britches, un cucciolo di macaco che dei vivisettori avevano destinato ad un esperimento crudele quanto inutile cucendole gli occhi per chiuderli. Per fortuna un gruppo del fronte di liberazione animale – animal liberation front – fece irruzione nel laboratorio traendola in salvo e addirittura tro…vandole una madre adottiva. Il video risale al 1985 ed è prodotto dalla PETA TV. Anche se alcuni volontari della PETA sono stati scoperti ad uccidere animali, questo video merita di essere visto (inoltre è girato in epoche non sospette). Finchè ogni gabbia non sarà vuota.
Se vuoi conoscere la sua storia, guarda questo video:
http://www.youtube.com/watch?v=DeMOfL_ExRM
Per sapere quali aziende conducono test sugli animali:
http://www.facebook.com/album.php?aid=2046286&id=1493723673&fbid=1372895371115&ref=mf Continue reading

Sono su facebook…

pasquale caterisano facebook

L'intellettuale Repubblicano Lapo Mazza Fontana, su facebook, da solo, sconfigge un'intera brigata bananas allineata e coperta sulle loro patetiche posizioni finto perbeniste

Fonte: una pubblica  Nota di Carlo Scotti-Foglieni
Libertà (di stampa) vo’ cercando.
Libertà (d’espressione) vo’ cercando.
Tra diritto di cronaca ed uso arbitrario degli strumenti di comunicazione di proprietà pubblica.
Pubblico sotto forma di nota il dibattito che si è sviluppato all’interno della posta a seguito della mia nota precedente su Santoro – (H)Anno zero. Ma come voto in condotta, che si trova qui:
http://www.facebook.com/note.php?note_id=58400123144,  perché l’ho trovato interessante.
I tema di partenza era (e resta) Via Santoro dalla Rai. Santoro e AnnoZero sono mantenuti con i soldi di tutti i cittadini. Ma sono faziosi e di parte. Sempre, non solo ogni tanto.
Chiediamo che la Rai faccia informazione e non propaganda.
Lapo Mazza Fontana
caro Carlo, stavolta sono in netto disaccordo con te:Santoro mi fa incazzare anche a me su ste cose, visto che sono pure filoisraeliano, ma in qualsiasi paese occidentale la censura ai giornalisti NON ESISTE, tranne che nel nostro, che è occidentale come il sud America…. dispiace vedere che personcine come te, cadano in equivoci simili!!!
E se qualche volta qualcuno andasse a passare del tempo fuori dall’Italia…. per un periodo più lungo di un week end…e magari non a S.Domingo x fare il bagno o a Parigi per andare alle Galeries Lafayette…. si capirebbe meglio il concetto eh…. Continue reading